salta alla navigazione | salta alla contenuti | salta alla navigazione secondaria | salta al piè di pagina

torna su

Storia

A Milano, la storia delle corse in auto ha avuto inizio prima della costituzione dell’Automobile Club. Infatti, è il 1897 quando viene fondato il Club Automobilisti Italiani (il primo sodalizio automobilistico in Italia, preceduto in Europa soltanto dagli Automobile Club di Francia e di Gran Bretagna) che tra le prime iniziative vanta anche una corsa da Arona a Stresa.

Dal 15 al 20 maggio 1904, l’Automobile Club di Milano, costituito da appena 11 mesi, organizzò una “Gran Prova di Turismo” sulla distanza di 812 chilometri da percorrere in quattro tappe. Nel febbraio dell’anno successivo, si svolse il primo “Esperimento di Automobilitazione Invernale”, al quale seguì il “Concorso Internazionale di Turismo”.
Un’attività frenetica per quegli anni. Secondo i risultati di una ricerca svolta sulle pubblicazioni dell’ACI e sulla Gazzetta dello Sport, l ‘Automobile Club di Milano aveva organizzato nel 1904, 1905 e 1907 tre gare automobilistiche che, insieme a una analoga organizzata a Bologna nel 1908 dall’Automobile Club locale, figuravano nell’elenco dei Gran Premi d’Italia sino alla fine degli anni Venti.

Sulla Gazzetta dello Sport del 3 settembre 1921, parlando della gara in programma quell’anno a Brescia, si legge infatti: ”riprende la luminosa tradizione del Gran Premio d’Italia” e negli anni seguenti il famoso giornalista Giovanni Canestrini ricordava quei primi Gran Premi d’Italia come gare importanti. Alla fine degli anni Venti quei Gran Premi vennero tolti dalla numerazione ufficiale dall’autorità sportiva internazionale perché  non avevano tutti i requisiti allora richiesti. Quindi, sino a quegli anni, il primo Gran Premio del mondo era quello d’Italia e non quello di Francia disputato a Le Mans nel 1906.


Oltre ai primi Gran Premi d’Italia, venne organizzato un evento che ebbe all’epoca ebbe grande rilievo: il Circuito Italiano di Resistenza per la Coppa d’Oro al quale parteciparono le più note marche come Peugeot, Daimler, Rapid, Fiat, Itala, Mercedes, Diatto, Isotta Fraschini, Clement.

 


Nel 1906 nasce anche la Milano – San Remo, manifestazione che ha raggiunto un grande successo come prova di regolarità e che è stata organizzata fino al 1973. Attualmente si svolge la rievocazione storica della manifestazione promossa e patrocinata dall’Automobile Club di Milano.

Nel 1921 venne organizzato il primo Gran Premio d’Italia a Montichiari, vicino a Brescia, mentre l’anno successivo venne costruito l’Autodromo di Monza, terzo impianto permanente nel mondo dopo quello inglese di Brooklands (1907) e quello americano di Indianapolis (1909), che è sempre stato il più importante autodromo italiano.

La sua costruzione fu decisa nel gennaio del 1922 dall’Automobile Club di Milano per assecondare le richieste dell’industria automobilistica italiana impegnata nello sport, e per celebrare il venticinquesimo anniversario dell’associazione che era nata, nella forma embrionale accennata, nel 1897. Principali artefici dell’opera furono il presidente dell’Automobile Club di Milano, senatore Silvio Crespi, e il suo direttore Arturo Mercanti che affidarono il progetto all’architetto Alfredo Rosselli. Nei lavori, iniziati il 15 maggio del ’22 e ultimati nel tempo record di 110 giorni, furono impiegati 3500 operai con l’ausilio di 200 carri a cavalli, 30 autocarri ed una ferrovia Decauville di 5 chilometri.

torna su